Crea sito

Vettel, Hamilton e Alonso doppiano Cars 3 della Disney

Cars 3: Vettel, Hamilton e Alonso, doppiatori nel nuovo film della  Disney

Cars 3

Cars 3 – Nel prossimo film Disney della serie Cars, nei cinema fra qualche giorno e ormai giunta al terzo episodio, fra le voci d’eccezione vi saranno quelle dei piloti di formula 1 Vettel, Hamilton ed Alonso, in diverse edizioni del film: il tedesco in quella italiana (e ovviamente tedesca), gli altri due nelle edizioni delle loro lingue.

In particolare, il ruolo di tutti e 3 sarà per il personaggio Cruz Ramirez quello che, come spiega Vettel, nella serie televisiva “Supercars” degli anni ’80 fu di Kitt, l’automobile con il computer di bordo parlante. Oppure”come Siri quando parlate al telefono”, spiega ancora il campione Ferrari usando un paragone più moderno.

La Disney aveva operato una scelta simile in occasione del primo “Cars”, uscito nel 2006, quanto Michael Schumacher diede voce ad una Ferrari che entrava nel negozio di ricambio gomme di Luigi.

Nella versione italiana il 7 volte campione del mondo concludere addirittura in dialetto emiliano-romagnolo dicendo “mi dise che è aseton”, “mi dicono che è acetone”, cioè un tipo tosto.

Questa volta Disney ha scelto però di “localizzare” i piloti, usando per le versioni delle diverse lingue quelli più popolari al pubblico.

Così lo stesso Vettel commenta il suo ruolo: “Sono Sebastian, la voce digitale dell’auto: in pratica, l’assistente personale di Cruz Ramirez. Fornisco dati sulla velocità, chiedo: ‘chi vuoi chiamare?’, sono insomma un po’ come Siri quando parlate al telefono.

“Sono un assistente molto personale e posso rispondere a qualsiasi domanda mi venga fatta. Questo è il mio ruolo, sono un po’ fuori campo, ma sono un po’ quello che era all’epoca il Kitt di Supercar o quello che sono oggi i telefoni, come dicevo”.

 “Cars ovviamente parla di auto ed io naturalmente adoro le auto. Ma anche se si parla di auto e di corse il film veicola messaggi che sono importanti nella vita”

“Sono un grandissimo fan fin dal primo film, ho visto i primi due e aspetto ora di vedere il terzo, sono molto curioso ma sono certo che varrà la pena di vederlo.

“Dopo che qualcosa ti colpisce e ti porta a ripensare tutto, affronti dei momenti duri: lo vedremo nel film, ma ovviamente è una cosa che affrontiamo anche giorno dopo giorno nella vita quotidiana. Ma è importante rialzare la testa: non importa quando duramente tu sia stato colpito, quello che importa è riuscire a rialzarsi.

“Devi essere sicuro di quel che vuoi ottenere, quel che ti piace fare, perché penso che in fin dei conti la gioia sia la più grande motivazione, lo stimolo migliore per rialzarsi: lo vediamo nel film, alla fine è la passione per le corse che alla fine lo cioè [il protagonista] spinge a rialzarsi e lo rimette in pista”.

Fonte: Todaysport.it

Video: